top of page
  • Immagine del redattoreVinoè di Antonietta Mazzeo

Slow Wine Fair 2024 - la terza edizione a Bologna


Slow Wine Fair 2024
la terza edizione a Bologna

 

Tre giorni dedicati al vino buono, pulito e giusto: Organizzata da BolognaFiere e SANA, Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, con la direzione artistica di Slow Food, Slow Wine Fair nasce dal connubio fra la trentennale esperienza di BolognaFiere nel mondo del biologico con SANA e lo storico impegno di Slow Food sui temi della biodiversità, della

sostenibilità ambientale e dell’equità sociale.

 

Significativi i numeri di questa edizione 2024, che ha visto la partecipazione di circa 1.000 espositori, oltre 300 in più rispetto all’edizione 2023, e più di 500 dei quali rappresentati da cantine certificate biologiche, biodinamiche o in conversione,  provenienti da tutte le regioni italiane e da 27 Paesi dei cinque continenti e oltre 5.000  etichette in degustazione.

 

A Slow Wine Fair le occasioni di conoscenza e approfondimento sono state offerte dal ricco banco d'assaggio, dalle 16 Masterclass e dalle conferenze e presentazioni in programma nello Spazio Reale Mutua, nella Demeter Arena e in Casa Slow Food, senza contare le iniziative di animazione promosse dalle istituzioni territoriali, tra le quali Regione Lazio - Arsial e Agenzia Laore Sardegna, per un totale di oltre 70 eventi, dove il pubblico ha avuto

La possibilità di scoprire vini che sono espressione di biodiversità, tutela del paesaggio agricolo, uso ponderato delle sue risorse, crescita culturale e sociale delle comunità contadine, e che puntano ad accrescere la consapevolezza dei consumatori.

 

Giunto alla seconda edizione, il Premio Carta Vini Terroir e Spirito Slow, nato dalla collaborazione tra Slow Food e la Milano Wine Week, viene assegnato da appassionati e professionisti a enoteche, ristoranti, osterie, bistrot, pizzerie che valorizzano i vini di una delle categorie territoriali o tematiche in concorso. Oltre 500 le realtà candidate dagli appassionati per le 12 categorie protagoniste dell’edizione 2024: otto riguardano le migliori selezioni territoriali, dall’Amarone alla Champagne, passando per Etna, Carso, Romagna, Rodano, Jura e Portogallo; quattro sono, invece, tematiche: i vini provenienti da vitigni autoctoni, quelli certificati biologici o biodinamici, quelli che spiccano per il rapporto qualità-prezzo e la migliore selezione di vini italiani buoni, puliti e giusti all’estero.

 

Non solo vino: alla Slow Wine Fair la Fiera dell’Amaro d’Italia (quarta edizione), a cui è stata dedicata un’aera, dove produttori d’eccellenza hanno esposto i propri amari. 23 gli espositori selezionati da Amaroteca e dall’Associazione Nazionale Amaro d’Italia, alcuni dei quali hanno raccontato i propri prodotti nel corso delle Masterclass.  Novità di questa edizione è stato, poi, lo Slow Bar, uno spazio di incontri e degustazioni dedicato al mondo degli spirits, bevande ottenute dalla distillazione di cereali, frutta o verdura sottoposti a fermentazione alcolica.

 

Significativa e qualificante la presenza di una selezione qualificata di professionisti e partner della filiera e di circa 200 selected buyer e professionisti che hanno potuto utilizzare anche un supporto del digitale grazie al servizio di matching reso possibile dalla piattaforma B2Match.  

 

La Slow Wine Fair 2024 è stata patrocinata dal Ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste e del Comune di Bologna ed è stata realizzata con il supporto di ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e da molti altri partner: Enoteca Regionale dell’Emilia-Romagna, FederBio, Fipe, Confcommercio Ascom Bologna e PEFC Italia - Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes. La fiera gode della collaborazione di Amaroteca e ANADI - Associazione Nazionale Amaro d’Italia, Demeter, Drink Factory e Tannico. Main partner dell’evento sono Luigi Bormioli, Reale Mutua, WinterHalter e Liebherr. In kind partner sono Acqua S. Bernardo, Gruppo Saida, Pulltex e Grand Soleil. Mobility partner è Moreno. Media partner sono Affaritaliani.it, Agricoltura.it, Bar.it, Green Retail, Horecanews.it, I Grandi Vini, Italy Export, Luxury Food & Beverage Magazine, Premiata Salumeria Italiana, Radio Wellness, TecnAlimentaria Beverage Industry, tabUi e Terra Nuova




 

Comments


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page