• Vinoè di Antonietta Mazzeo

La mia vendemmia 2021



La mia vendemmia 2021

di Antonietta Mazzeo


Eccoci nuovamente a settembre e come da consuetudine, anche quest’anno ho dedicato una giornata “in campo” alla vendemmia. Abitualmente questa giornata la trascorro dagli amici Silvia e Cesare della Cantina Lodi Corazza a Ponte Ronca (BO), ma quest’anno non potuto rifiutare l’invito dei ragazzi, del personale docente e della preside dell’Istituto di Istruzione Superiore "Lazzaro Spallanzani" di Castelfranco Emilia (MO).


La "vendemmia" è una delle esperienze più affascinanti, è il l momento in cui si raccolgono i frutti di un lavoro lungo un anno, dove tutte le cure le attenzioni dedicate alla di vite confluiscono nel raccolto finale che diventerà il vino dell’annata; un momento quasi rituale, con un forte impatto non solo territoriale ma anche sociale.


Quest’anno oltre alla vendemmia ho potuto anche partecipare alla raccolta della frutta (pere e mele), è un modo meraviglioso per apprendere, non solo le tecniche agronomiche ma anche le tradizioni alimentari e la cultura del territorio.


La fatica alla fine della giornata si fa sentire, ma è ampiamente compensata dalla gratificazione del sapore della terra, dalla sensazione di aver toccato con mano i suoi frutti, di averne sentito il profumo vivo, la sua freschezza e genuinità.


Grazie ragazzi! Grazie I.I.S. Lazzaro Spallanzani

Grazie a Luciana De Sensi, Donna del Vino dell’Emilia-Romagna e docente allo I.I.S. Lazzaro Spallanzani, che mi ha accompagnato, tra gli altri in questo splendida esperienza.


Antonietta Mazzeo


Istituto di Istruzione Superiore "Lazzaro Spallanzani"

L'azienda agraria dell'I.I.S. Lazzaro Spallanzani è costituta da un grande centro aziendale situato nel Comune di Gaggio di Piano e da tre appezzamenti di dimensioni più ridotte, distribuiti nelle tre sedi dell'Istituto in provincia di Modena.


· Castelfranco Emilia - Via Solimei (adiacente alla sede dell'Istituto): 2 ha

· Gaggio di Piano: 93,8316 ha

· Vignola : 2,92 ha

· Montombraro: 5,97 ha


Sono presenti laboratori e strutture per la trasformazione dei prodotti in tutte e tre le sedi.


Azienda di Gaggio di Piano

L'azienda di Gaggio di Piano è principale centro per le attività didattiche dell'Istituto.

L'azienda dispone di circa 2 ha di vigneto, in cui sono rappresentati diversi vitigni: principalmente Lambrusco, ma anche Carbernet, Merlot, Pinot, Pignoletto e Trebbiano. Il frutteto si estende su circa 4 ha con pero (William, Conference, Decana, Kaiser, Abate Fetel ed altre varietà), melo (Golden, Fuji, Granny smith ed altre varietà), cotogno, susino, albicocco, pesco, nettarine e ciliegio.

Le principali colture erbacee presenti sono frumento, erba medica, mais, barbabietola da zucchero, ma anche patata, cipolla e aglio, pomodoro.


La Cantina

Il settore vitivinicolo trova il suo adeguato completamento con la cantina per la trasformazione delle uve e la produzione di circa 200 ettolitri di vino. Accanto al vino da vendere sfuso in damigiana, una quota della produzione viene imbottigliato per ottenere vini frizzanti e spumante.


Il Caseificio

Il caseificio costituisce l’indispensabile corollario della stalla per la massima valorizzazione del latte. Accanto al grande spazio riservato al Parmigiano-Reggiano, lo studente può apprendere la tecnica di produzione della caciotta, della ricotta e del burro e all’interno del magazzino stagionatura le prime nozioni riguardanti la battitura delle forme e il conseguente giudizio sulla qualità del prodotto da destinare alla vendita.


L’acetaia

L’istituto è in grado di produrre aceto di vino, e, come vuole la tradizione modenense, gli sforzi maggiori sono indirizzati all’aceto balsamico tradizionale di Modena in collaborazione con la Consorteria di Spilamberto. In azienda sono presenti tre batterie per aceto balsamico, di botticelle di legni e volumi diversi. Una batteria è partita nel 1980, mentre le altre due nel 2009. A differenza degli altri aceti, quello tradizionale viene prodotto solo con mosto cotto, quindi occorrono almeno dodici anni di invecchiamento e cure particolari per ottenere risultati soddisfacenti.


L’IIS Spallanzani vanta la produzione di formaggio Parmigiano-Reggiano, che avviene attraverso il controllo di tutta la filiera, per consentire ai propri studenti di apprendere le tecniche di produzione animale e, nel caseificio dell'istituo, l’arte casearia di questo famoso formaggio a denominazione di origine protetta (Dop). L’allevamento a stabulazione libera è costituito in media da 80 capi di razza Frisona italiana ed altre, di cui 40 in mungitura. La stalla, inaugurata nel 1992, è sottoposta ai periodici controlli dell’Associazione provinciale allevatori di Modena e produce circa 2.500 quintali di latte all’anno.


I prodotti dei ragazzi dello Spallazzani sono acquistabili presso i punti vendita di:

Castelfranco – 8:30–13:00

Vignola 8:00–13:00

Montombraro 8:30–12:30


Istituto di Istruzione Superiore "Lazzaro Spallanzani"

Segreteria centrale di Castelfranco Emilia (MO)

Via Solimei 23

41013 Castelfranco Emilia (MO)

Tel: 059/926022

mois011007@istruzione.it

www.istas.mo.it





Post in evidenza