• Antonietta Mazzeo

Monterè 2018 - Valpolicella Ripasso D.O.P. - Az. Tinazzi

Aggiornamento: ago 23



Monterè 2018

Valpolicella Ripasso D.O.P.

Az. Tinazzi

Uvaggio: 80% Corvina, 10% Corvinone, 10% Rondinella

Alcol 14%


“…la profonda specifica intensità cromatica, ci conduce a riflessioni di ampio e variegato ventaglio olfattivo – uva passa, frutti rossi, tabacco e spezie dolci.

Struttura robusta, rivestita di vellutata bevibilità; caratteristica peculiare di forza attrattiva, che ti porta alla fine della bottiglia…”

(Antonietta Mazzeo)


Le uve utilizzate per il Valpolicella Ripasso, Corvina, Corvinone e Rondinella, vengono selezionate ad ottobre e portate nella cantina di pigiatura di Sant’Ambrogio di Valpolicella. Segue la pigiatura soffice con diraspatura, la successiva fermentazione con macerazione a 20/24 °C e la pressatura soffice. Il vino ottenuto a fine dicembre viene “ripassato” sulle bucce dell’Amarone (da qui il nome “Ripasso”). L’affinamento avviene in botti di rovere francese e americano da 5-20 hl per un periodo di 12 mesi.



Mosca cieca di Noé Bordigon (Castelfranco Veneto, 1841 – San Zenone, 1920)


Nota dell’autore Antonietta Mazzeo L'arte, in tutte le sue forme, è il più potente mezzo di espressione, linguaggio e comunicazione. La sensibilità e il gusto che diventano amore per l’arte, rendono l’uomo capace di sfumature, intuizioni, percezioni, sentimenti che si traducono in amore per il bello e per la vita. Le emozioni e le sensazioni evocate dalle degustazioni dei vini sono state abbinate, ad un artista o ad un’opera. Vino e arte sono entrambi prodotti della cultura e dell’ingegno, incarnano la bellezza quotidiana e contemporaneamente costituiscono la porta verso un mondo senza spazio ne tempo. Vino e arte attraversano i sensi, generando estasi, critiche o semplici apprezzamenti.












Post in evidenza